You must have JavaScript enabled to fully experience and utilize AA.com

American Airlines si serve dei cookie per offrire la migliore esperienza web possibile. Proseguendo, acconsentite a un'eventuale memorizzazione e all'accesso ai cookie sul vostro dispositivo da parte nostra. Fate clic qui per visualizzare la nostra regolamentazione in materia di cookie.

Storia di American Airlines


La mattina del 15 aprile 1926 un giovane aviatore di nome Charles A. Lindbergh caricò un sacco di posta a bordo del suo piccolo biplano DH-4 e partì da Chicago alla volta di St. Louis. Nello stesso giorno, lui e altri due piloti guidarono tre aeroplani carichi di posta da St. Louis a Chicago.

A quel tempo, Lindbergh era capo pilota della Robertson Aircraft Corporation del Missouri, seconda compagnia di aviazione a vantare un contratto per il trasporto della posta statunitense. Si trattava di una delle tante società che andarono a formare l'American Airlines che conosciamo oggi.

Il piano di consolidamento iniziò nel 1929, quando venne fondata The Aviation Corporation al fine di rilevare giovani società di aviazione, tra cui la Robertson. Nel 1930, le compagnie aeree sussidiarie di Aviation Corporation vennero incorporate nell'American Airways, Inc. Nel 1934, American Airways diventò American Airlines, Inc.

Il 13 maggio 1934 Cyrus Rowlett Smith diventò Presidente di American. Fatta eccezione per un periodo della Seconda Guerra Mondiale, Cyrus Rowlett Smith, soprannominato "Mr. C.R.", mantenne la sua carica di Amministratore delegato fino al 1968, quando venne nominato ministro del commercio statunitense.

Il 25 giugno 1936 American fu la prima compagnia aerea ad utilizzare il Douglas DC-3 per servizi commerciali. Alla fine del decennio, American era il vettore aereo domestico numero uno del Paese in termini di RPM (Revenue Passenger Miles - utile per miglia passeggero). Il 16 febbraio 1937 American trasportò il suo milionesimo passeggero.

Il 10 giugno 1939 American Airlines venne quotata alla Borsa di New York.

Nel 1942 American entrò nel business del servizio catering per le compagnie aeree con la sua società controllata Sky Chefs, che offriva un servizio di ristorazione ai propri passeggeri e a quelli di altre compagnie aeree.

Nel 1944 American introdusse il suo primo volo di linea domestico per trasporto merci statunitense con il DC-3. Con l'espansione dell'attività, negli anni '40 e '50 American cominciò ad utilizzare gli aerei per il trasporto merci Douglas DC-4, DC-6A e DC-7.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, metà della flotta di American e i relativi equipaggi vennero impiegati al servizio dell'Air Transport Command (comando del trasporto aereo) in tutto il mondo. L'altra metà della flotta e il relativo personale rimasero a far fronte a un enorme aumento della domanda di voli aerei negli Stati Uniti.

Dal 1945 al 1950, American gestì l'American Overseas Airlines (AOA), una divisione transatlantica al servizio di alcuni Paesi europei. Si trattava del primo servizio europeo offerto da American. AOA nacque dalla fusione della divisione internazionale di American con la società American Export Airlines. Nel 1950 AOA si fuse con Pan American World Airways.

Nel 1946 American fondò la sua base di ingegneria e manutenzione di Tulsa. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale vennero acquisiti diversi aeromobili per soddisfare la crescente domanda di trasporto aereo. Nel 1947 entrò in servizio il primo Douglas DC-6 di American, seguito dal Convair 240 nel 1948. Nel 1949 American era l'unica compagnia aerea negli Stati Uniti a vantare una flotta post-bellica di aerei passeggeri pressurizzati.

Nel 1948 American introdusse il Family Fare Plan per consentire alle famiglie di viaggiare insieme a tariffe ridotte. Inoltre, introdusse il servizio "coach" di linea, un'alternativa economica e confortevole ai viaggi di Prima Classe.

Nel 1952 American lanciò il Magnetronic Reservisor per monitorare la disponibilità dei posti sui voli. Nel 1953 American lanciò il primo servizio transcontinentale non-stop in entrambe le direzioni, attraverso gli Stati Uniti, con il Douglas DC-7.

Nel 1957 a Dallas/Fort Worth venne costruito il primo centro specializzato per la formazione degli assistenti di volo al mondo, l'American Airlines Stewardess College.

Il 25 gennaio 1959 American diventò la prima compagnia aerea ad offrire un servizio jet coast-to-coast con il Boeing 707. Sempre nel gennaio 1959, American introdusse il Lockheed Electra, il primo aereo turboelica di progettazione statunitense. American proseguì nell'era del jet con l'introduzione del motore turboventola nel 1961, un altro primato di settore per American, e con il Convair 990 nel 1962, anch'esso alimentato da un sistema fan-jet.

Alla fine del 1959 e all'inizio degli anni '60, American, in collaborazione con IBM, introdusse ed implementò SABRE (Semi-Automated Business Research Environment), il più grande sistema di elaborazione dati elettronico per uso aziendale. Nel 1964 la rete SABRE si era già estesa da costa a costa, dal Canada al Messico, diventando il più grande sistema di elaborazione dati in tempo reale, secondo solo al sistema SAGE del governo statunitense.

Tra gli anni '60 e '70, American arricchì la sua flotta con altri jet, tra cui il Boeing 727 (1964) e il Boeing 747 (1966), mentre aeromobili più vecchi vennero ritirati. L'ultimo volo con aereo a pistoni di American venne effettuato con un DC-6 nel dicembre 1966. Nel 1968 American fu la prima compagnia aerea ad ordinare il McDonnell Douglas DC-10, che fece il suo primo volo di linea nell'agosto 1971.

American si aggiudicò le sue prime rotte caraibiche attraverso la fusione Trans Caribbean Airways nel 1970. Nel corso dei primi anni '70, estese tali rotte e, nel 1975, acquisì nuove rotte caraibiche da Pan American World Airways Inc.

Nel febbraio 1974, Albert V. Casey venne eletto Presidente ed Amministratore delegato; nell'aprile dello stesso anno assunse anche il ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Sempre nel 1974, American introdusse la procedura One-Stop-Automated Check-in. Nel mese di novembre, entrò in servizio il primo aereo per il trasporto merci Boeing 747 di American, in grado di trasportare un carico di circa 100 tonnellate. Nel 1975 American iniziò a commercializzare SABRE presso le agenzie di viaggio degli Stati Uniti.

Il 24 aprile 1977 American introdusse la tariffa di maggior successo nella sua storia, la Super Saver. L'iniziativa Super Saver offrì inizialmente tariffe scontate da New York e dalla California, ma nel marzo 1978 venne estesa fino a coprire tutte le rotte di American e più tardi le rotte di Messico e Canada.

In seguito alla deregolamentazione delle compagnie aeree del 1978 e del gennaio 1979 American lanciò un importante piano di espansione delle rotte, inaugurando il servizio su nuove rotte e destinazioni degli Stati Uniti e dei Caraibi.

Nel 1979 American trasferì la sua sede da New York City a Dallas/Fort Worth, nel Texas. Il complesso della nuova sede comprende The Learning Center, un centro di formazione, la Flight Academy, il centro di addestramento piloti, e l'ufficio prenotazioni Southern Reservations Office.

Nel 1980 Robert L. Crandall venne eletto Presidente e Amministratore delegato.

Con l'aumento dei costi di carburante, American accelerò il pensionamento della flotta di 707 nel 1980. Nell'agosto del 1981, American aveva già ritirato tutti i suoi aeromobili Boeing 707, inclusi gli aerei per il trasporto merci.

Nel 1981 American introdusse il programma di premi di viaggio AADVANTAGE, una rivoluzionaria iniziativa di marketing volta a premiare i viaggiatori abituali. Nello stesso anno, American lanciò "AAirpass", un programma che garantiva una tariffa fissa ad individui ed aziende per periodi che andavano da cinque anni all'intera durata della vita.

L'11 giugno 1981 American fissò a Dallas/Fort Worth il suo hub. Più tardi American aggiunse nuove città e nuove rotte per consolidare i suoi network "hub-and-spoke".

L'inizio del 1982 porta ad American il suo primo 767, il suo 500 milionesimo passeggero e il suo hub di Chicago.

Nell'aprile del 1982 American avviò un servizio di interscambio con Alaska Airlines, che collegava Anchorage e Fairbanks con Houston e DFW via Seattle per mezzo di 727. American tornò inoltre in Europa con un servizio tra l'aeroporto Gatwick di Londra e DFW nel maggio del 1982.

Il 19 maggio 1982 gli stockholder approvarono un piano di riorganizzazione e venne formata una nuova holding, AMR Corporation, che diventò la società madre di American Airlines, Inc.

Nel 1983 American aggiunse il McDonnell Douglas MD-80 (Super 80) e annunciò l'accordo con Pan American World Airways volto a sostituire i Boeing 747 con i McDonnell Douglas DC-10 di Pan Am.

Il 12 dicembre 1983 venne fondata AMR Services, una società sussidiaria il cui compito era quello di fornire servizi di aviazione ad altre compagnie aeree.

Nel 1984 American introdusse il sistema American Eagle, un network di compagnie aeree regionali che offriva un servizio di alto livello tanto a piccole comunità quanto a grandi città attraverso collegamenti a e da voli American Airlines.

Nell'autunno del 1984 American pensionò la sua flotta di aerei per il trasporto merci 747 per concentrarsi su carichi più piccoli, trasportati nella pancia dei suoi aerei passeggeri.

Nel 1985 Al Casey andò in pensione e Robert L. Crandall diventò Presidente e Amministratore delegato di AMR Corporation ed American Airlines.

Nel 1985 vennero introdotte le tariffe Ultimate Super Saver, che offrivano ai passeggeri di American fino al 70 percento di sconto, sfidando così la concorrenza dei vettori a basso costo e a bassa qualità di servizio spuntati come funghi in seguito alla deregolamentazione. American lanciò inoltre il suo Senior SAAVers Club, che offriva sconti alle persone anziane.

Nel 1985 American introdusse il servizio di consegna merce porta a porta entro il secondo giorno per mezzo di aerei passeggeri. Nel 1986 e nel 1987 il network di consegne si è esteso ed evoluto, diventando un servizio di consegna in giornata nel 1988.

Nel 1985 più di 10.000 agenzie di viaggio usavano il sistema SABRE per le prenotazioni di viaggi.

American aprì il suo hub di Nashville nell'aprile 1986 e il suo hub di San Juan a novembre. Sempre nel 1986, i dipendenti American raggiunsero per la prima volta quota 50.000 e American vendette la sua sussidiaria Sky Chefs e completò l'acquisizione di Air California (Air Cal).

Nel 1987 American aveva già completato la costruzione di un centro sotterraneo, protetto da incendi, terremoti e altri eventi catastrofici, a Tulsa, in Oklahoma, che avrebbe alloggiato l'apparecchiatura informatica del sistema SABRE e il software alla base della rete informatica privata in tempo reale e del database di informazioni di viaggio più grandi del mondo. Sempre nel 1987, il sistema SABRE diventò disponibile tramite il personal computer.

Nel 1988 American acquistò l'Airbus A300-600ER per servire i suoi mercati caraibici da località sulla terraferma e nel 1989 American mise in servizio il suo primo Boeing 757. Il 1988 testimoniò anche l'apertura dell'ufficio prenotazioni American a Raleigh/Durham, nella Carolina del Nord.

Il 13 settembre 1989 American aprì il suo settimo hub a Miami. American avviò inoltre la costruzione del suo secondo centro di manutenzione all'aeroporto Alliance di Fort Worth. Nel frattempo, a Fort Worth, la sede aziendale di AMR fu l'oggetto di un progetto di espansione da circa 70.000 metri quadrati.

Altri cantieri aprirono nel 1990, per l'espansione delle strutture American all'aeroporto internazionale di DFW, un allargamento del centro di addestramento per piloti della Flight Academy presso la sede di American, e un nuovo centro prenotazioni a Tucson. Nel 1990 aprì anche un nuovo centro SOC (System Operations Control) all'avanguardia.

Sempre nel 1990, venne introdotto il principale servizio internazionale di American, l'International Flagship Service. Un nuovo centro prenotazioni aprì a San Juan e American ampliò il suo servizio latino-americano con rotte rilevate da Eastern Airlines. Miami rappresentava il punto focale dell'espansione.

C.R. Smith, a lungo Presidente di American, morì all'età di 90 anni nel 1990.

Nel 1991 American ha trasportato il suo miliardesimo passeggero, ha esteso le sue rotte europee, ha aperto il suo ufficio prenotazioni occidentale a Tucson, e ha preso in consegna il suo primo aeromobile McDonnell Douglas MD-11 e Fokker 100.

Il 16 gennaio 1992 American aprì il primo centro di manutenzione aerea all'avanguardia costruito negli Stati Uniti in oltre 20 anni - l'Alliance Maintenance and Engineering Base dell'aeroporto Alliance di Fort Worth.

Nel 1992 American introdusse Value Pricing. Il piano era stato studiato per rendere le tariffe più semplici, ragionevoli ed eque. Offriva ai clienti un livello di flessibilità sostanzialmente maggiore, e implicava un'importante revisione della struttura tariffaria di American. Tuttavia, l'intensa competizione in materia di prezzi rese inattuabile il piano, e American fu costretta ad abbandonarlo.

Nel 1992 venne fondata l'AMR Consulting Group, una nuova sussidiaria, col fine di trarre vantaggio dalla crescente domanda di servizi di consulenza nelle attività associate alle compagnie aeree. Questa si estese e diventò l'AMR Training and Consulting Group nel luglio del 1993.

Sempre nel 1992, American introdusse l'American Flagship Service, un servizio transcontinentale premium a tre cabine, e continuò la sua espansione nel mercato europeo con voli per Berlino e Parigi.

Nel 1993 AMR Corporation fondò il SABRE Technology Group. Questo comprendeva AMR Information Services (AMRIS), SABRE Travel Information Network (STIN), SABRE Computer Services (SCS), SABRE Development Services (SDS), AMR Project Consulting e Risk Assessment Units.

Il 3 luglio 1993 aprì il C.R. Smith Museum presso la sede American di Fort Worth.

Nell'aprile del 1994 American firmò un contratto di servizio completo con Canadian Airlines International che garantiva l'accesso a servizi informatici ed amministrativi all'avanguardia. Canadian Airlines passò ai sistemi informatici AMR nel novembre del 1994.

Nel maggio del 1994, American aggiunse nuove rotte per Londra, diventando così la compagnia aerea con più servizi per la Gran Bretagna di qualsiasi altra compagnia aerea statunitense. Sempre nel 1994, American lanciò il suo primo volo transatlantico non-smoking.

Nell'ottobre del 1994 American lanciò First Call, un programma che consentiva ad organizzatori di viaggi di parlare con un gruppo di specialisti per valutare le esigenze di viaggio di un gruppo, negoziare tariffe, prenotare posti e stringere accordi in pochi minuti.

Nel 1995 Donald J. Carty diventò Presidente dell'AMR Airline Group e di American Airlines.
Sempre nel 1995, American lanciò il suo sito Internet.

Nel 1996 AMR annunciò che il Gruppo SABRE aveva avanzato richiesta per un'offerta pubblica iniziale (IPO), il primo passo necessario a fare di SABRE una sua azienda.

Nel settembre del 1996, American lanciò ufficialmente i viaggi ticketless (senza biglietto cartaceo) e la procedura di imbarco AAccess. Sempre nel 1996, American aggiunse dotazioni necessarie per l'utilizzo di computer portatili a bordo, e annunciò che avrebbe equipaggiato alcuni aeromobili con defibrillatori.

Nel 1997 tutti i voli American Airlines diventarono non-smoking. Inoltre, American introdusse upgrade "stickerless" e diventò la prima compagnia aerea ad estendere i viaggi ticketless a tutti i voli transatlantici. Sempre nel 1997, American lanciò il programma College SAAver.

Il 20 maggio 1998 Donald J. Carty diventò Presidente del Consiglio di Amministrazione, Presidente e Amministratore delegato di AMR Corporation ed American Airlines, Inc. in seguito al pensionamento di Robert Crandall.

Nel 1998 American annunciò l'aggiunta di defibrillatori su tutti i suoi aeromobili, e dichiarò che American Eagle avrebbe acquistato piccoli jet regionali. Vennero inoltre annunciati piani per un nuovo centro prenotazioni a Dallas.

Sempre nel 1998, American annunciò l'acquisizione di Reno Air e l'acquisizione di Business Express da parte di American Eagle. American Eagle completò l'acquisizione di Business Express nel marzo del 1999, mentre l'integrazione di Reno Air venne ultimata il 31 agosto 1999.

Il 21 settembre 1998 American e altre quattro compagnie aeree annunciarono una nuova alleanza globale orientata ai clienti - oneworldtm - associata a un programma del valore di diversi milioni di dollari destinato ad innalzare gli standard dei voli aerei in tutto il mondo. La nuova alleanza decollò il 1º febbraio 1999.

Nel 1999 American inaugurò il nuovo terminal B di DFW e la compagnia annunciò piani per costruire un nuovo terminal all'aeroporto JFK di New York. Il cantiere aprì nel mese di novembre.

Nel 1999 American introdusse anche il Boeing 777 e il 737-800 e completò l'installazione di defibrillatori a bordo di tutti i suoi aeromobili. American fu inoltre la prima compagnia aerea a offrire lettori DVD di bordo su voli di linea.

Sempre nel 1999, American iniziò ad espandere il proprio servizio sulla West Coast, American Eagle aprì un nuovo terminal a Los Angeles e ricevette il suo primo Embraer ERJ-135 da 37 posti.

Nel febbraio 2000 American presentò l'iniziativa More Room Throughout Coach, con la decisione di rimuovere una media di due file di sedili su ogni aeromobile al fine di offrire maggiore spazio per le gambe ai passeggeri dell'intera cabina economica. Più tardi, American decise di aumentare lo spazio per le gambe offerto ai passeggeri di Business Class.

Nel marzo del 2000 American ricevette il premio Web Business 50/50 Award 2000 della rivista CIO Magazine per il suo sito web AA.com.

Sempre nel 2000, AMR completò lo spin-off di SABRE, che diventò una società indipendente.

Nel 2000 American annunciò piani volti a rinnovare il terminal B dell'aeroporto Logan di Boston e annunciò anche l'aggiunta di poltrone Flagship Suite completamente reclinabili per i suoi Boeing 777. American fece anche di Alliance il "centro manutenzione" per la sua flotta di 777.

Nel gennaio del 2001 decollò il primo aeromobile di American dotato di cappelliere di grandi dimensioni. American annunciò inoltre l'accordo volto a rilevare tutti gli asset di Trans World Airlines, Inc.

Nell'aprile del 2001 American Airlines completò l'acquisizione degli asset di TWA. All'incirca nello stesso periodo, American aprì nuove strutture Admirals Club e Lounge presso l'aeroporto di Dallas/Fort Worth dedicate alla memoria dell'impiegato dei servizi speciali Walter Henry Hagan

Nel 2001 American Eagle prese in consegna 15 dei jet regionali da 44 posti (ERJ-140) prodotti dalla brasiliana Embraer. American annunciò inoltre i suoi piani di accelerare il pensionamento di 36 aeromobili: 19 DC-9, 12 Boeing 727, 4 MD-11 e un Fokker 100.

Sempre nel 2001, lo Stato della California assegnò ad American Airlines il premio Governor's Environmental and Economic Leadership Award 2001 dell'EPA. Il premio andò ad aggiungersi ad altri premi vinti da American Airlines nello stesso anno, come il Breath of Life Award, il Clean Cities Award di El Paso e il National Clean Cities Award.

Nell'ottobre del 2001 American annunciò che avrebbe velocizzato la costruzione del suo nuovo terminal da 1,3 miliardi di dollari presso l'aeroporto JFK di New York, anticipando la data di completamento di nove mesi, e fissandola per il settembre 2006.

Il 2 aprile 2002 Gerard J. Arpey venne eletto Presidente e Amministratore delegato di American Airlines.

Nell'aprile 2002 American inaugurò il suo volo non-stop servito da Boeing 777 tra l'aeroporto JFK di New York e Tokyo, offrendo ad AA quattro gateway statunitensi per il Giappone.

Il 30 aprile 2002 segna la data dell'ultimo volo passeggeri Boeing 727, e dell'inizio del pensionamento di un grande lavoratore nel settore dell'aviazione da parte del suo più grande operatore. AA aveva iniziato ad utilizzare il 727 nel 1964 e fu tra le prime compagnie aeree ad impiegare l'aeromobile. Nel momento di massimo splendore per il Boeing 727, AA ne aveva in servizio ben 182.

Nel maggio del 2002 DiversityInc.com incluse American nella sua classifica annua Top 50 Companies for Diversity (Le 50 migliori società in termini di diversità). La compagnia si classificò al quindicesimo posto. AA fu l'unica compagnia aerea a figurare nella lista.

Il 1º agosto 2002 American dedicò ufficialmente il suo piano di miglioramenti del valore di 300 milioni di dollari al terminal 4 dell'aeroporto internazionale di Los Angeles. Si conclusero così quattro anni di lavoro e il più grande progetto di questo tipo mai intrapreso da un singolo vettore all'aeroporto LAX.

In uno sforzo volto a rendere le tariffe web maggiormente disponibili ai consumatori, riducendo al contempo i suoi costi di distribuzione, il 25 settembre 2002 American annunciò il suo innovativo programma EveryFare. Con EveryFare, AA offre ai tradizionali agenti di viaggio di Stati Uniti e Canada la possibilità di accedere a e vendere le sue tariffe web economiche, precedentemente offerte solamente tramite il sito web di American, AA.com, e di selezionare canali di distribuzione a basso costo. In cambio, gli agenti di viaggio offrono ad AA risparmi a lungo termine in termini di distribuzione tramite un accordo creativo di condivisione dei costi.

Il 24 aprile 2003 Edward A. Brennan venne nominato Presidente esecutivo di AMR Corporation e Gerard J. Arpey diventò Amministratore delegato e Presidente di AMR.

Il 14 gennaio 2004 American festeggiò il 30º anniversario del primo volo commerciale in assoluto a trasportare passeggeri al nuovo aeroporto internazionale di Dallas/Fort Worth. Il volo inaugurale del 14 gennaio 1974 era il volo 341 AA da Memphis a DFW.

Nell'aprile 2004 American diede il via a un servizio non-stop giornaliero tra Los Angeles e Tokyo, operato tramite aeromobili Boeing 777.

Nel maggio 2004 Gerard J. Arpey venne eletto Presidente del Consiglio di Amministrazione di AMR Corporation ed American Airlines, Inc.

Il 10 luglio 2004 Albert V. Casey, Presidente del Consiglio di Amministrazione e CEO di American dal 1974 al 1985, morì nella sua dimora di Dallas, in Texas. Aveva 84 anni.

Nel giugno del 2004 AMR Corporation, la società madre di American Airlines ed American Eagle, festeggiò i suoi 65 anni alla Borsa di New York.

Nel luglio del 2005 American diede inizio alla prima fase del progetto per la costruzione del suo nuovo terminal di circa 140.000 metri quadrati presso l'aeroporto internazionale Kennedy di New York.

Nell'ottobre del 2005 American iniziò ad operare dal suo nuovo terminal D internazionale da 195.000 metri quadrati nell'aeroporto internazionale di Dallas/Fort Worth.

Il 14 novembre 2005 American lanciò un servizio non-stop giornaliero tra Chicago e Delhi, in India. La distanza di 7.500 miglia la rotta non-stop più lunga di AA veniva coperta con un aeromobile Boeing 777.

Nel 2006 American festeggiò il 25º anniversario del suo programma AAdvantage il primo programma frequent flyer al mondo che ha rivoluzionato il settore delle compagnie aeree e ha stabilito lo standard per iniziative simili in molte altre attività. Il programma AAdvantage contava inizialmente 300.000 soci. Oggi conta oltre 50 milioni di soci.

Il 2 aprile 2006 American lanciò il suo primo servizio in assoluto per la Cina, inaugurando un volo non-stop giornaliero servito da Boeing 777 tra Chicago e Shanghai.

L'11 giugno 2006 American festeggiò 35 anni di servizio a Portorico, ora punto focale del suo network di rotte caraibiche.

Nell'ottobre del 2006 C.R. Smith, pioniere dell'aviazione e a lungo capo di American Airlines, entrò a far parte della Texas Transportation Hall of Honor

Il 17 gennaio 2007 American si trasferì al terminal 2 dell'aeroporto internazionale Narita di Tokyo. Tale scelta aumentò notevolmente comodità e comfort per i viaggiatori diretti a e provenienti dal Giappone, alloggiando American e quattro delle compagnie aeree dell'alleanza oneworld nell'ambito della stessa struttura del Narita.

Nel maggio del 2007 American trasferì il suo servizio internazionale all'aeroporto internazionale JFK di New York, nella hall B del suo nuovo terminal JFK da 1,3 miliardi di dollari. Il nuovo terminal si trova nei pressi di una nuova sede della dogana e dell'immigrazione statunitense. Questo trasferimento ha consentito un miglioramento dell'esperienza di viaggio complessiva per i passeggeri in arrivo e in partenza da JFK.

Il 19 maggio 2007 American festeggiò il 25º anniversario del suo servizio non-stop tra Dallas/Fort Worth e Londra. Il primo volo a coprire la tratta DFW-Londra Gatwick era stato un Boeing 747 American il 19 maggio 1982.

American annunciò anche piani per dare inizio a un servizio giornaliero non-stop tra l'aeroporto internazionale di Chicago OHare e Buenos Aires, in Argentina, a partire dal 13 dicembre 2007.

Nel settembre del 2007 il ministero dei trasporti statunitense accordò ad American il diritto provvisorio di volare tra l'aeroporto internazionale di Chicagos OHare e Pechino, in Cina, a partire dal 25 marzo 2009. American vola già quotidianamente tra Chicago OHare e Shanghai, in Cina.

Nel settembre del 2007 American festeggiò il 65º anniversario del suo servizio per il Messico. La compagnia aerea aveva iniziato a servire le rotte messicane il 6 settembre 1942. Oggi, American e la sua affiliata regionale, American Eagle, offrono più di 360 voli settimanali tra il Messico e gli Stati Uniti e servono 14 città messicane da cinque dei loro hub più importanti.

Nell'ottobre del 2007 American annunciò l'inizio di un servizio non-stop tra l'aeroporto internazionale di Chicago OHare e Mosca, in Russia, a partire dal 2 giugno 2009.

Il 26 ottobre 2007 American lanciò un servizio non-stop operato da Boeing 767-300 tra l'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York e l'aeroporto Stansted di Londra.

Nel novembre del 2007, AMR Corporation, la società madre di American Airlines, ha annunciato i suoi piani di disinvestimento per quanto concerne American Eagle, il vettore regionale di sua proprietà. La società ha dichiarato che il disinvestimento dovrebbe concludersi nel 2008, ma che la modalità del disinvestimento è ancora in fase di studio.

Nel gennaio 2008, i dipendenti del centro manutenzioni American di Kansas City hanno completato la prima installazione di una soluzione di connessione ADSL Aircell a bordo di un aeromobile. American è la prima compagnia aerea statunitense ad offrire la connessione ADSL. AA intende installare e testare la tecnologia nel 2008 in tutti e 15 i suoi aeromobili Boeing 767-200 che servono principalmente rotte transcontinentali.

Nel gennaio del 2008 American ha introdotto una versione mobile del sito AA.com che consente ai suoi clienti di accedere a molte delle funzioni utili di AA.com tramite un telefono cellulare o altro dispositivo web-enabled. Grazie alla funzione mobile, i clienti possono comodamente accedere al sito AA.com dovunque funzioni il loro telefono cellulare o PDA nel bel mezzo di una città o in aperta campagna, negli Stati Uniti o altrove senza bisogno di un computer desktop o portatile.

La divisione Cargo di American Airlines (AA Cargo) si è aggiudicata il premio International Airline of the Year della Delivery and Logistics Association in occasione della sua conferenza annuale AirCargo 2008 di Orlando, in Florida.

Nel marzo del 2008 American ha lanciato Travel Bag, una nuova applicazione della piattaforma Facebook che consente agli utenti di condividere facilmente le loro esperienze di viaggio con amici del loro network, offrire e leggere recensioni e commenti su cose come ristoranti e negozi, e persino creare conti alla rovescia per eventi imminenti o viaggi in modo da informare gli amici di cosa si stia facendo.

Nell'aprile del 2008 American ha aggiunto un nuovo livello di comodità, flessibilità e scelta per i clienti, offrendo la possibilità di pagare tramite assegno elettronico in fase di acquisto dei biglietti sul sito web AA.com della compagnia aerea. Ciò consente ai clienti che acquistano biglietti sul sito AA.com di pagare tramite qualsiasi conto bancario come conto corrente o di risparmio in dollari americani.

Nell'aprile del 2008 American ha assegnato i premi Golden Heart a 19 assistenti di volo che avevano prestato cure mediche d'emergenza tramite l'uso dei defibrillatori di bordo. Nel corso delle cerimonie di premiazione, American e l'Association of Professional Flight Attendants, che rappresenta gli assistenti di volo di AA, hanno ricordato anche le 82 persone le cui vite sono state salvate da quando American è diventata la prima compagnia aerea a installare defibrillatori sui suoi aeromobili nel 1997.

Nell'aprile del 2008 American ha ampliato le informazioni su diversità e integrazione del sito web AA.com, arricchendo ulteriormente la risorsa on-line più completa del settore in merito a questo tipo di informazioni. L'impegno di AA in tema di diversità ed integrazione è illustrato nella sezione Chi siamo del sito, a un solo clic dalla home page.

Il 1º maggio 2008 American ha festeggiato il decimo anniversario del suo servizio non-stop tra Chicago e Tokyo. AA aveva inaugurato la rotta il 1º maggio 1998.

Il 2 giugno 2008 American ha lanciato il suo primo servizio tra gli Stati Uniti e la Russia, con un volo Boeing 777 non-stop giornaliero tra l'aeroporto internazionale di Chicagos O'Hare e l'aeroporto internazionale Domodedovo di Mosca. AA è diventato il primo vettore aereo statunitense a volare direttamente da Chicago all'aeroporto Domodedovo.

Nel giugno del 2008 American ha aggiunto migliaia di hotel al proprio sito web AA.com. Unitamente alle nuove politiche Price-Match Guarantee (garanzia di miglior prezzo) e No Cancellation or Change Fee (nessuna penale per modifiche o cancellazioni) per tutte le prenotazioni alberghiere, le nuove proprietà AA.com rappresentano una risorsa ancor più preziosa per la prenotazione di soggiorni in hotel.

Nel giugno del 2008 American ha festeggiato il 20º anniversario del suo Conclave degli chef, un programma che attinge alla competenza di chef famosi e rispettabili per aiutare AA a delineare l'orientamento del suo servizio di ristorazione. Con la fondazione del Conclave degli chef nel 1988, American fu la prima compagnia aerea in assoluto ad attingere a una tale competenza culinaria. Le stelle dell'attuale Conclave sono Nancy Brussat di Convito Cafe & Market, Dean Fearing di Fearings, e Stephan Pyles di Stephan Pyles.

L'11 agosto 2008 American e Susan G. Komen for the Cure, l'organizzazione per la lotta contro il tumore al seno più grande al mondo, hanno annunciato un ampliamento della loro partnership, con il lancio di due aeromobili speciali a doppio marchio un American Airlines Boeing 757 e un American Eagle Embraer 145 ciascuno raffigurante l'ormai famoso fiocco rosa. Nell'ambito della nuova ed estesa partnership, American diventa la compagnia aerea ufficiale di Komen for the Cure e la sua prima partner Lifetime Promise. AA si è impegnata a raccogliere 1 milione di dollari all'anno per otto anni per finanziare la prima donazione Promise Grant di Komen for the Cure uno studio di cinque anni e del valore di 7,5 milioni di dollari sul tumore al seno infiammatorio presso il centro M. D. Anderson Cancer Center dell'Università de Texas.

Nell'agosto del 2008, American ha annunciato l'acquisizione di altri sei aeromobili Boeing 737-800 nel 2010, portando il totale di 737-800 che verranno consegnati ad American nel 2009-2010 a quota 76 aeromobili. AA si è inoltre già impegnata per l'acquisto di 11 737 nel 2013. L'annuncio rappresenta un altro passo avanti nell'ambito del piano di rinnovamento della flotta di American, volto a sostituire la flotta di MD-80 con i più efficienti 737, alleggerendo al contempo l'impatto di AA sull'ambiente e continuando l'investimento in prodotti e servizi a vantaggio dei clienti.

Nell'agosto del 2008 l'Organization of Black Airline Pilots ha reso onore al comandante in pensione di American Airlines, Dave Harris, primo afro-americano ad aver pilotato un aereo commerciale. Il capitano Harris ha lasciato AA nel 1994 dopo oltre 30 anni di servizio.

Nell'agosto del 2008 American è diventata la prima compagnia aerea ad offrire un servizio di navigazione Internet di bordo completo negli Stati Uniti, lanciando il suo servizio ADSL mobile Gogo, fornito da Aircell, sulla sua intera flotta di aeromobili Boeing 767-200.

Il 15 settembre 2008, AMR Corporation, la società madre di American Airlines, portò a termine la vendita di American Beacon Advisors, la sussidiaria di asset-management di sua proprietà, a Lighthouse Holdings, posseduta da fondi di investimento affiliati con Pharos Capital Group e TPG Capital, due aziende di private equity leader. AMR ha ricevuto un pagamento totale di 480 milioni di dollari. Seppure si sia trattato principalmente di una transazione in contanti, AMR acquisirà una piccola quota di equity nella società madre di Lighthouse Holdings. American Beacon continuerà ad offrire alcuni servizi ad AMR e alle sue società affiliate.

Nel settembre del 2008 American ha annunciato il completamento degli upgrade della sua flotta di Boeing 777, tramite i quali ha offerto ai suoi migliori clienti comfort, flessibilità, comodità e privacy di classe superiore. In seguito agli upgrade, ora tutti e 47 i Boeing 777 sono dotati di una lussuosa Flagship Suite e di una cabina di Business Class di nuova generazione.

Nel corso del settembre 2008 la divisione Cargo di American Airlines ha svolto un ruolo fondamentale nel trasferire la mostra Tutankhamen e l'età d'oro dei Faraoni da Londra agli Stati Uniti per ulteriori impegni al Museo d'arte di Dallas. Alla divisione AA Cargo è stato affidato il compito di spedire più di 130 inestimabili capolavori.

Verso la fine del settembre 2008, American si stava preparando all'introduzione dei privilegi PriorityAAcess per i suoi migliori clienti. PriorityAAccess prevede tutta una serie di miglioramenti destinati a fare delle procedure aeroportuali e del viaggio in generale un'esperienza più semplice e comoda. L'iniziativa si rivolge ai membri di status elitario AAdvantage, ai viaggiatori di Prima Classe e Business Class, ai clienti AAirpass e ai passeggeri che volano con biglietti di Economy Class a tariffa piena di American.

Verso la fine di settembre, American ha scritto una lettera al Parlamento offrendo il proprio sostegno all'approvazione della proposta di legge anti-discriminazione sul lavoro. La lettera indicava che American era stata la prima compagnia aerea importante ad offrire il contratto "domestic partner benefits" a partner dello stesso sesso, la prima ad implementare sia l'orientamento sessuale che l'identità di genere nelle sue politiche anti-discriminazione sul lavoro, e la prima ad aver riconosciuto l'ERG del LGBT GLEAM.

Il 15 ottobre 2008 American ha annunciato il previsto accordo con Boeing per l'acquisto di 42 Boeing 787-9 Dreamliners a basso consumo, con l'opzione di acquisto di ulteriori 787 fino a un massimo di 58. I primi 42 Boeing 787-9 dovrebbero venir consegnati nel periodo compreso tra l'inizio del settembre 2012 e la fine del 2018. Gli altri 58 aeromobili 787 verranno probabilmente consegnati nel periodo compreso tra l'inizio del 2015 e la fine del 2020.



Revised March 2009